Andrea Piccolo il Blog

Andrea Piccolo   il Blog

Andrea Piccolo il Blog

"Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici" (Gv 15,13)

Puoi scorrere lo scaffale utilizzando i tasti e

Domanda: Vita e Esistenza?

9 settembre 2007

Qual è la differenza tra vita e esistenza mi chiede Alessia….
 
Beh…su questo si potrebbero fare discorsi filosofici e teologici impressionanti…
Ma nella mia ignoranza voglio comunque dire la mia…
Vi confido che è difficile spiegarmi…eheheh…ma proverò lo stesso a esprimere la mia opinione…quindi niente di più strano che dirò qualche eresia…perchè è difficile definirle e trovare addirittura le differenze…
La vita sicuramente non è una cosa comune a tutti, mentre l’esistenza si. Infatti una pietra non vive, ma esiste.
La vita credo che possa riferirsi solo a qualcosa di biologico, mentre l’esistenza si può riferire anche al vissuto di una persona oltre che ad un suo concetto religioso e filosofico.
Ma bisogna forse anche differire la vita e l’esistenza di un animale da quello di un essere umano che con la sua ragione dà senso alla sua esistenza.
La vita la vedo come un qualcosa anche trascendentale, mentre l’esistenza qualcosa di materiale.
 
Ma alla fine…
 
La vita è per me un dono e l’esistenza il compiere il progetto che Dio ha su di me. 
Annunci

Lascia un Commento . . .

Commenta con educazione e rimanendo in tema.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

commenti

 bravissimo andrea,
abbiamo lo stesso concetto su vita ed esistenza!!!!!!nella tua ignoranza come dici ha parlato lo spirito di dio il quale  rende sapiente anke un fuscello d\’erba!!!!!

antonio

9 settembre 2007

Grazie Andrea. Addirittura un post sul blog….insomma è uan domanda che mi sono posta spesso, e l\’altra volta mi è venuta in mente dopo aver letto un articolo che avevo scritto forse l\’anno scorso. Insomma fondamentalmente è così, ma sono sempre stata abituata a considerare l\’esistenza come un qualcosa di limitato; di non vissuto. appunto come una pietra che sta lì e si fa trascinare dalla corrente senza opporsi. Invece la vita bhè penso sia qualcosa come quando per esempio incontri tua nonna dopo anni e anni di silenzio e la raggiungi, la fermi, ti fai riconoscere senza pensare alle conseguenze del tuo gesto. in un certo senso è un pò come il carpe diem del mio Orazio. Solo che non è facile vivere la vita come viene, insomma a volte a me capita di limitarmi, di accontentarmi di esistere. e non ho mai capito cosa sia più sbagliato, se vivere pienamente ogni istante che Dio ci dona, o se esistere e limitarsi a fare ciò che bisogna fare, senza pretendere chissà cosa….tipo devo tirare quella leva ogni ora e nell\’attesa non faccio nulla del mio tempo. Cosa è sbagliato e cosa è giusto? certo è che entrambi gli eccessi sono sbagliati ma non è forse anche perseguibile moralemente scendere a compromessi con la vita? il solito cerchio dei cerchi della vita umana.  
Mai sono riuscita a capire e quando capita poi di dover reagire all\’insofferenza della sola esistenza mi è impossibile affrontare il peso di questo contrasto; insomma vivere comprende in se l\’esistenza ma l\’esistenza comprende forse la vita? e se la risposta fosse no significa che l\’esistenza non sarebbe un compiere ma solo un compiuto.
probabilemente solo se si vive si compie qualcosa…..
e sebbene il mio sia un pensiero molto neoterico, non voglio inneggaire alla bella vita, no assolutamente, per me la vita significa occuparsi degli altri, quindi vivere la vita non sarebbe altro che dedicare il proprio tempo ad attività dedite al bene di altre persone…insomma sto per rimanere intrappolata in un\’altra ragnatela infinita.
comunque sicuramente io non ho la capacità d farmi comprendere…grazie ancora. 

Alessiuccia

10 settembre 2007

Ciao Andrea, volevo salutarti e farti gli auguri per l\’inizio del nuovo anno scolastico in seminario. Pace  e Gioia  don Carlo diacono 

carlos

12 settembre 2007

grazie don carlo…anche io ricambio l\’augurio 

AnDrEa

12 settembre 2007

per me che sia chiamata vita esistenza o qualsiasi voglia  .. la vita e\’ cristo  

giusi

18 settembre 2007

ciao non credo che occorra fare un distinguo tra vita ed esistenza,,,,,,<<penso dunque esisto >>diceva un filosofo…..qundi vita uguale esistenza ed esistenza ugualle vita.
complimenti  x cio\’ ke pensi e scrivi , non ci conosciamo, o meglio ti vedo a S. Nivcola poike\’ anke io  vado li\’ spesso
valentina

Rossella

5 ottobre 2007

ciao, una domanda……pensi che ci saranno anke gi animali in pardiso? sai sono cosi\’ teneri…..io ho un barboncino anzianissimo di 15 anni ,spero un giorno di  poterlo rivedere in paradiso si\’ da poter adorare insieme al mio cane il nostro Creatore
valentina

Rossella

5 ottobre 2007

ciao valentina…beh…per adesso non mi vieni in mente…comunque il penso dunque esisto è stato detto da filosofi pre-cristiani…
Anche perchè questo sarebbe un pò assurdo perchè negherebbe la vita a un anticappato che non ha facoltà di pensiero…
 
A me piace più dire.: "Lui (Dio) mi ha pensato per questo esisto"…
 
Per il barboncino non so….

AnDrEa

6 ottobre 2007

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: